La Serata degli Ex Allievi ed Ex Allieve, tenutasi venerdì 14 dicembre 2018 al Centro San Salvatore di Cogorno, è un appuntamento annuale importante per il Villaggio del Ragazzo. Non è soltanto un momento di incontro e di condivisione, ma anche un ambito in cui si dimostra come il Villaggio, nella sua continuità, attraverso nuovi colleghi e nuovi allievi, porti avanti con passione l’opera di don Nando Negri, cioè saper accogliere e incontrare i giovani dando loro la possibilità di inserirsi nel mondo del lavoro.

Così Nicola Visconti, direttore dell’Area Educazione Formazione Lavoro del Villaggio del Ragazzo:

«È una storia lontana nel tempo, che però si ravviva ogni anno insieme a ex colleghi ed ex allievi che si rincontrano e vivono insieme una serata in amicizia. Questo appuntamento è anche il modo per avvicinare i giovani di oggi, ex allievi anche loro, che conoscono qualcosa che è avvenuto nel passato ma che è ancora molto attuale. La serata Ex Allievi è un’occasione per dire quanto è vivo il Villaggio e quanto esso sia sempre pronto ad accogliere davvero tutte le istanze che provengono dal territorio e da chi bussa a questa porta.»

Giovanna Tiscornia, Amministratore Delegato del Villaggio:

«La Serata Ex Allievi mi colpisce sempre particolarmente perché è una serata di memoria, che significa attualizzare oggi il vissuto di tante di queste persone che hanno visto don Nando e don Roberto Ferraris e hanno vividissima la memoria di quello che loro hanno imparato e che è rimasto loro dentro. Il ricordo si annacqua, ma la memoria è sempre più che mai viva.»

Alessandro Rio, Coordinatore Area Lavoro Villaggio del Ragazzo:

«Circa un anno fa, apriva lo Sportello Un Posto nel Mondo, grazie alla collaborazione tra la Diocesi di Chiavari e il Villaggio del Ragazzo. Queste due realtà si sono messe insieme per capire e verificare cosa si poteva fare per aiutare le persone in ricerca occupazionale. Dopo un anno, abbiamo visto che i risultati ci sono stati e gli obiettivi che ci eravamo prefissati sono stati quasi tutti raggiunti, pertanto abbiamo deciso di ripresentare il progetto, che è stato nuovamente accolto con favore. Lo Sportello, per le sue attività, ha impiegato gli operatori per 811 ore, di cui 423 di front-office e 388 di back-office. Le attività di front-office e back-office hanno permesso di accogliere 254 iscritti, sono stati fatti 368 colloqui per aiutare le persone nel loro percorso di ricerca occupazionale

Marino Bianchi, Coordinatore Formazione Professionale Villaggio del Ragazzo:

«La novità più importante per l’Area della Formazione Professionale è relativa al CFP Spinelli di Genova, presso cui stiamo proseguendo i Percorsi Triennali di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) per Operatore Meccanico, e dove abbiamo anche la novità del Quarto Anno, che stiamo sviluppando assieme al Centro San Salvatore, e che ci permetteranno di avere tre figure professionali in uscita. I Percorsi sono assolutamente in linea con le richieste delle aziende, che collaborano con noi costantemente e ci stanno chiedendo ragazzi preparati non solamente dal punto di vista tecnico ma anche maturi come persone.»