Lo scorso giovedì 28 marzo 2019, gli allievi delle classi terze del Corso Operatore Meccanico del Villaggio del Ragazzo presso il CFP Spinelli di Genova e il Centro San Salvatore di Cogorno, hanno partecipato alla fiera MECSPE 2019: l’eccellenza della tecnologia applicata all’industria, tenutasi a Parma.

Da 18 edizioni MECSPE è il più grande appuntamento dedicato alle innovazioni per l’industria manifatturiera con 2300 aziende espositrici e 12 saloni tematici.

Nella mattinata i ragazzi sono stati guidati dai docenti accompagnatori negli stand dedicati all’area meccanica, all’industria 4.0 e all’additive manufacturing.

Nel dettaglio hanno potuto avere un contatto diretto con aziende leader del settore delle macchine utensili (Attrezzature, utensili, software di progettazione), di trattamenti e finiture (impianti per il trattamento delle superfici, forni, galvanica, processi chimici ed elettronici, lavaggio, metallizzazione, smaltatura, zincatura, prodotti e accessori per trattamenti, trattamenti termici, verniciatura e tanto altro).

Nel pomeriggio sono stati accolti e coinvolti dal Gruppo FAMAR, azienda leader nella realizzazione delle più innovative macchine utensili richieste oggi dal mercato mondiale, illustrando loro opportunità lavorative ed occupazionali nel settore di riferimento.

GALLERIA IMMAGINI

LE IMPRESSIONI DEGLI ALLIEVI

Filippo: «È stato molto bello visitare la fiera MECSPE. Macchine utensili di ultima generazione e macchine a controllo numerico ma anche robot e innovazione. C’erano molte persone e cose innovative e curiose per il futuro, molti stand e anche offerte di lavoro. Ho visto parecchie macchine a controllo numerico che nello stage non avevo mai visto. La cosa che mi ha colpito di più era la presenza di espositori provenienti dall’estero

Alexandru: «Non mi aspettavo di vedere una fiera così grande: mi ha colpito così tanto che sono rimasto senza parole! Quello che mi ha impressionato di più è stato vedere una tale varietà di macchine utensili che fino a quel momento non sapevo potessero esistere e che potessero eseguire innumerevoli e diverse lavorazioni. È stata un’esperienza da non dimenticare.»

Arbi: «È stata un’esperienza molto interessante per il fatto che c’erano aziende provenienti da ogni parte del mondo con svariati tipi di macchinari, suddivisi per padiglione a seconda dello scopo. C’erano soprattutto macchinari a controllo numerico: la cosa che mi ha colpito di più è stato il simulatore di saldatura all’ingresso della fiera.»

Alessio: «Alla fiera di Parma non mi aspettavo di trovare così tanta gente e così tante aziende a me prima sconosciute. Allo stesso tempo è stata un’esperienza molto piacevole e interessante per la tecnologia 4.0. Una cosa che non mi aspettavo sono state le offerte di lavoro illustrate proprio da una grande azienda con molte sedi in Italia: pare che fatichino a trovare personale con un profilo professionale come il nostro di Operatore Meccanico. Mi sono sentito importante per quello che sto studiando e vedo opportunità per il mio futuro

Yassir: «Questa fiera ci ha permesso di scoprire tutte le novità del mercato grazie a una panoramica a 360° di materiali, prodotti innovativi e tecnologia per ogni settore dell’industria manifatturiera. Abbiamo visto tanti tipi di macchinari automatici, ci hanno illustrato i macchinari che più ci sembravano interessanti: è stata una bella esperienza. Abbiamo incontrato molte altre scuole e tanti imprenditori che erano lì per visitare altre aziende e acquistare i vari macchinari esposti negli stand.»

Alessio: «La gita a Parma alla fiera MECSPE è stata molto formativa e appassionante per la tecnologia all’avanguardia nel settore delle macchine utensili CNC e tradizionali. Abbiamo incontrato anche un’azienda che, molto gentilmente, ci ha spiegato di cosa si occupa e ci ha detto che è alla ricerca di Operatori Meccanici. Mi piacerebbe andare a visitare uno dei loro stabilimenti.»