La Guida Regionale Badanti e Baby Sitter è il Registro voluto da Regione Liguria nel contesto del Programma Operativo della Regione Liguria del Fondo Sociale Europeo 2014 – 2020 Asse 2 “Inclusione sociale e lotta alla povertà” per facilitare i cittadini in tema di assistenza per familiari, bambini o anziani.

Il Registro ha due funzioni:

  1. consentire alle persone titolate al lavoro di assistenza di proporsi alle famiglie interessate
  2. dare la possibilità alle famiglie, in caso di bisogno, di trovare una rosa di possibili candidati per l’assistenza qualificata dei loro cari

Per avere informazioni, Regione Liguria, attraverso una rete di organizzazioni sociali, tra cui anche il Villaggio del Ragazzo, ha aperto 22 sportelli informativi presenti sul territorio ligure come punto d’incontro tra domanda e offerta di lavoro nella cura delle persone, al servizio dei cittadini.

GUIDA BADANTI 

CHE COS’È?

Guida Badanti è la soluzione per ricercare/offrire operatori specializzati nella cura personale o dei propri cari e consentire un incrocio tra domanda e offerta di lavoro.

A CHI PUÒ INTERESSARE?

  • Alle persone/famiglie che cercano un servizio di assistenza domiciliare privata per sé o per i familiari, per cercare il servizio in forma diurna o in convivenza
  • Alle persone che cercano lavoro come assistenti familiari/badanti: si può presentare la candidatura per iscriversi al nuovo Registro regionale dedicato e avere così il riconoscimento del titolo professionale

COME FUNZIONA?

PER LA FAMIGLIA

Per una ricerca ottimale di badanti, occorre recarsi presso gli sportelli territoriali dedicati presenti su tutto il territorio ligure, dove si trovano operatori specializzati in grado di fornire informazioni e supporto. Gli operatori accompagneranno le famiglie in tutte le fasi della ricerca partendo dall’analisi dei bisogni di assistenza, individuazione di badanti che meglio rispondono alle richieste e necessità, selezione del candidato ideale e calcolo del costo per l’assunzione.

PER I CANDIDATI BADANTI

Per candidarsi in qualità di badante e iscriversi al Registro regionale, occorre recarsi presso gli sportelli territoriali dedicati presenti su tutto il territorio ligure, dove si trovano operatori specializzati in grado di fornire informazioni e supporto. Gli operatori accompagneranno i candidati in tutta le fasi della candidatura, dall’inserimento dei dati personali, formativi e lavorativi alla valorizzazione delle competenze e capacità personali. Per potere svolgere la professione di badante/assistente familiare è necessario possedere i seguenti requisisti:

  • Compimento del 18° anno di età
  • Assolvimento obbligo d’istruzione
  • Frequenza di un corso di formazione specifico di 200 ore, di cui 100 in tirocinio o in supervisione presso la propria sede lavorativa, così come previsto dalla DGR 287/2006
  • Per i cittadini stranieri è richiesto il permesso di soggiorno e un livello di conoscenza elementare della lingua italiana, sia scritta che orale

Chi è in possesso di tutti i requisiti sopra indicati, potrà accedere direttamente al Registro; chi, invece, non possiede alcun titolo, ma vanta un’esperienza nel settore, potrà essere accompagnato dagli operatori degli sportelli in un percorso di validazione e certificazione delle competenze (IVC) o in un percorso formativo specifico, al fine di permettere l’iscrizione, in un secondo momento, al Registro regionale.

GUIDA BABY SITTER

CHE COS’È?

Guida Baby sitter è la soluzione per ricercare/offrire operatori specializzati nella cura dei più piccoli e consentire un incrocio tra domanda e offerta di lavoro.

A CHI PUÒ INTERESSARE?

  • A chi ha bisogno di una baby-sitter competente affidabile per la cura dei figli
  • A chi sta cercando lavoro come baby-sitter, e/o vuoi acquisire il titolo professionale e iscriversi al registro regionale

COME FUNZIONA?

PER LA FAMIGLIA

Per una ricerca ottimale di baby sitter, occorre recarsi presso gli sportelli territoriali dedicati presenti su tutto il territorio ligure, dove si tovano operatori specializzati in grado di fornire informazioni e supporto. Gli operatori ti accompagneranno le famiglie in tutte le fasi della ricerca partendo dall’analisi dei bisogni di assistenza, individuazione di baby sitter che meglio rispondono alle richieste e necessità, selezione del candidato ideale e calcolo del costo per l’assunzione.

PER I CANDIDATI BABY SITTER

Per candidarsi in qualità di baby- sitter e iscriversi al registro regionale, occorre recarsi presso gli sportelli territoriali dedicati presenti su tutto il territorio ligure, dove si trovano operatori specializzati in  grado di fornire informazioni e supporto. Gli operatori accompagneranno i candidati in tutta le fasi della candidatura, dall’inserimento dei dati personali, formativi e lavorativi alla valorizzazione delle competenze e capacità personali.

Per potere svolgere la professione di baby-sitter è necessario il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di una qualifica professionale e, in aggiunta, la frequenza di un corso di formazione professionale di 100 ore, di cui almeno 40 ore di pratica presso un servizio socioeducativo pubblico o privato accreditato.

Chi possiede uno dei titoli richiesti, potrà accedere direttamente al registro; chi, invece, non possiede alcun titolo, ma vanta un’esperienza nel settore, potrà essere accompagnato dagli operatori degli sportelli  in un percorso di validazione e certificazione delle competenze (IVC) o in un percorso formativo specifico, al fine di permettere l’iscrizione, in un secondo momento, al registro regionale.

SPORTELLI TERRITORIALI E SERVIZI DI SUPPORTO

Tutti coloro che vorranno accedere e iscriversi al registro o coloro che sono alla ricerca di assistente familiari o baby sitter, potranno recarsi presso gli sportelli informativi territoriali dove saranno accolti da operatori specializzati in grado di fornire informazioni e supporto.

DOVE SI TROVANO GLI SPORTELLI

Per accedere al servizio in questa prima fase sperimentale, sia la famiglia che il candidato lavoratore fa riferimento agli sportelli per l’utilizzo della piattaforma. Successivamente, terminata la sperimentazione, sarà possibile fare tutte le procedure direttamente da piattaforma, utilizzando gli sportelli per informazioni o per eventuale supporto alla compilazione dell’iter.

Ecco di seguito l’elenco degli sportelli sul territorio ligure:

  • GENOVA
    • Agorà (Via di Sottoripa 1A/72) – Apertura lunedì e mercoledì ore 11/15
    • Agorà (Mani-man – Piazza Palermo) – Apertura martedì e giovedì ore 7/13
    • Agorà (Via Mulinetti di Pegli 12) – Apertura martedì e venerdì ore 13:30/15
    • Endofap Liguria (Via B. Bosco 14) – Apertura lunedì e giovedì ore 10/12 e 14/16
    • Isforcoop (Salita Nuova Nostra Signora del Monte 3c) – Apertura lunedì ore 9/12, martedì ore 13/15, mercoledì e giovedì su appuntamento (tel. +39 010 8373023)
    • Proxima (Via XX Settembre 41) – Apertura da lunedì a venerdì ore 9:30/12:30 e 14:30/17
    • Villaggio del Ragazzo (Via Adamoli 3) – Apertura su appuntamento (tel. +39 010 0897690)
    • Agorà (Via Roma 115 – Masone) – Apertura venerdì ore 9/17
  • TIGULLIO
    • Villaggio del Ragazzo (Via Jacopo Rocca 34-36) – Apertura martedì ore 14/16 e venerdì ore 10/12
    • Villaggio del Ragazzo (Centro San Salvatore – Corso IV Novembre 115 – Cogorno) – Apertura lunedì ore 13:30/16:30 e giovedì ore 9/12
    • Sentiero di Arianna  (Centro Fiordaliso – Piazza della Libertà 1 – San Salvatore di Cogorno) – Apertura giovedì ore 9/12
    • Sentiero di Arianna (Consorzio Tassano – Via De Gasperi 48d – Casarza Ligure) – Apertura lunedì e venerdì ore 9/12; martedì ore 14/17
    • CooperJob (Via De Gasperi 48d – Casarza Ligure) – Apertura martedì ore 9/11:45 e giovedì ore 15/16
  • LA SPEZIA
    • Isforcoop (Via Lunigiana 229 c/d) – Apertura martedì e giovedì ore 10/13; lunedì e mercoledì su appuntamento (+39 0187 564974)
    • Gulliver (Via IV Novembre 18 – Borghetto Vara) – Apertura lunedì ore 9/13; su appuntamento (tel. +39 334 386485)
  • SAVONA
    • Aesseffe (Via Molinero 18) – Apertura martedì e giovedì ore 14/16; tutti i giorni su appuntamento (tel. +39 019 862290)
    • Isforcoop (Via F. Baracca 1R) – Apertura lunedì e mercoledì ore 14/17
    • Il Sestante (Via Luigi Corsi 54R) – Apertura lunedì e giovedì ore 10/14
    • Aesseffe (Piazza Caravadossi 28 c/o sede Valbormida Formazione – Carcare) – Apertura lunedì e mercoledì ore 10/12 e 14/16
  • IMPERIA
    • Aesseffe (Via Volta 65 – Sanremo) – Apertura lunedì e giovedì ore 15/17; tutti i giorni su appuntamento (tel. +39 0184 544134)
    • Jobel (Via Peirogallo 16 – Sanremo) – Apertura martedì ore 10:30/14:30 e giovedì ore 12:30/16:30
    • Aesseffe (Via Roma 61 – Ventimiglia) – Apertura lunedì e giovedì ore 15/17; tutti i giorni su appuntamento (tel. +39 0184 230172)

ACCOGLIENZA, ORIENTAMENTO, FORMAZIONE PER CHI OFFRE ASSISTENZA

I SERVIZI OFFERTI DAGLI SPORTELLI

Il servizio di accoglienza consiste in un colloquio individuale in cui si potranno ricevere informazioni sul registro, i profili professionali coinvolti e i possibili percorsi formativi dedicati. In questa fase verranno inoltre valutati i i pre-requisiti obbligatori per ogni profilo professionale e necessari per la prosecuzione del percorso.

Il servizio di orientamento prevede un colloquio per valutare il profilo professionale d’interesse e il percorso da intraprendere.

Dal colloquio di orientamento l’operatore potrà indirizzare i candidati o ad un percorso di Individuazione, validazione e certificazione delle competenze(IVC) o a un percorso formativo.

Potranno accedere al percorso di IVC solo coloro che sono in possesso dei requisiti minimi e che dichiarano il possesso di tutte le competenze riferite al profilo

Coloro che non posseggono tutti i requisiti minimi e le competenze tipiche del profilo verranno indirizzati ad un percorso formativo che prevederà:

  • la partecipazione ad un corso di prima formazione qualificante, per coloro che nono fossero in possesso dei requisiti minimi;
  • la frequenza di specifici percorsi formativi detti “moduli”, per coloro che, pur avendo i requisiti minimi, non dichiarassero il possesso di tutte le competenze riferite al profilo

ANALISI DEL BISOGNO, SELEZIONE, CONSULENZA PER CHI CERCA ASSISTENZA

Presso gli sportelli informativi territoriali alle famiglie che sono alla ricerca di assistenza familiare o baby sitter viene offerto un servizio informativo gratuito, personalizzato, legato alle necessità e bisogni da loro espressi dalle. Nel caso in cui la famiglia fosse alla ricerca di assistenza familiare, verranno analizzate le eventuali patologie sanitarie dell’anziano, il grado di autosufficienza, i bisogni di cura e assistenza, le caratteristiche dell’abitazione. Per chi cerca baby sitter l’operatore cercherà di rilevare le esigenze della famiglia, l’età dei bambini nonché le aspettative educative.

Una volta selezionata la figura idonea per lo svolgimento del servizio verrà presentata alla famiglia e, contestualmente, verrà fornito un orientamento e una consulenza all’espletamento delle pratiche amministrative per la formalizzazione del contratto attraverso le agenzie di intermediazione lavorativa partner di progetto Idea Agenzia per il Lavoro e Cooperjob.

È TUTTO GRATUITO PER CHI ACCEDE?

Il Progetto è gratuito per attivazione e selezione (tranne che per la parte di assunzione del lavoratore, che è a carico della famiglia interessata).

Il Progetto, infatti, risponde agli obiettivi concordati nel Programma Operativo della Regione Liguria FSE 2014-2020 -Asse 2 “Inclusione sociale e lotta alla povertà” e nell’operatività è frutto di un percorso di confronto tra le istituzioni e il partenariato sociale per operare in linea con gli obiettivi di Europa 2020: crescita intelligente, sostenibile e solidale di un territorio, con attività in favore dell’occupazione, dell’istruzione e formazione, dell’inclusione sociale e della capacità amministrativa.

A fine aprile 2017 la Regione Liguria ha pubblicato un Bando Regionale per l’affidamento di servizi finalizzato alla realizzazione di un’azione di sistema per la qualificazione degli assistenti familiari in Regione Liguria. In risposta a tale bando, hanno presentano un progetto importanti imprese liguri e lombarde del privato sociale, del mondo formativo e dell’intermediazione lavoro, che oggi si occupano del servizio:

  • Consorzio Agorà
  • Consorzio Il Sestante
  • Coop. Sociale Jobel
  • Coop. Sociale Gulliver
  • Coop. Sociale Il sentiero di Arianna
  • Villaggio del Ragazzo
  • Proxima
  • Endofap
  • Is.For.Coop.
  • Aesseffe
  • Idea Agenzia per il Lavoro
  • Cooperjob Spa
  • Eureka Soc. Coop

Queste organizzazioni si sono costituite in Associazione Temporanea di Impresa (ATI)  per poi presentare in Regione Liguria il PROGETTO “LINK” – Per la realizzazione di un’azione di sistema per la qualificazione degli assistenti familiari nella Regione Liguria – CIG 706191087B – CUP G39J17000010009, approvato e finanziato in data 22 novembre 2018.