Inaugurati a Chiavari lo sportello “Un posto nel mondo” e la nuova sede della Cooperativa Sociale Golfo del Tigullio

Inaugurati a Chiavari lo sportello “Un posto nel mondo” e la nuova sede della Cooperativa Sociale Golfo del Tigullio

Alle ore 10:00 di oggi venerdì 27 luglio 2018, al numero 36 di Via Jacopo Rocca a Chiavari, si è svolta una doppia inaugurazione.

Alla presenza dell’Assessore ai Servizi Sociali, Famiglia e Pubblica Istruzione del Comune di Chiavari Fiammetta Maggio, ai consiglieri regionali Boitano e Pisani, alla presenza di tutta la Direzione della Cooperativa Sociale Golfo del Tigullio, alla Direzione del Villaggio del Ragazzo e di don Paolo Zanandreis Direttore dell’Ufficio per la Pastorale del Lavoro della Diocesi di Chiavari, si è svolta l’inaugurazione e la benedizione della nuova sede della Cooperativa Sociale Golfo del Tigullio, che da quasi 40 anni si occupa di inserimento lavorativo e di servizi educativi. Inoltre si svolta l’inaugurazione dello sportello chiavarese del progetto Un Posto nel Mondo.

LA COOPERATIVA GOLFO DEL TIGULLIO

Tra le tante iniziative, sperimentazioni e realizzazioni di don Nando Negri, pochi conoscono l’esistenza della Cooperativa a r.l. Golfo del Tigullio. Un’iniziativa promossa dal desiderio di don Nando, sempre pronto a fornire aiuto a chi si trovava in difficoltà, ai margini della società, che diede una prima risposta all’esigenza di dare dignità ai ragazzi disabili attraverso piccoli lavori di assemblaggio. Una luminosa intuizione. Soprattutto su temi in cui scarsa era l’attenzione, magari solo indifferenza se non addirittura rifiuto: per esempio verso i disabili, per la loro socializzazione e, men che meno, per un loro inserimento lavorativo.

In questi quasi 40 anni i soci della cooperativa sono stati impegnati in attività estremamente diversificate per tipologia, attività svolte in molti casi in collaborazione con importanti realtà del territorio del 3° settore in un confronto costante con i servizi sociali.

Oggi la cooperativa occupa un’ottantina di lavoratori di cui circa un terzo appartenenti alle fasce svantaggiate impegnati principalmente nei seguenti settori:

  • servizi per il lavoro
  • assistenza tecnica informatica hardware e software nell’ambito della reti informatiche
  • servizi avanzati alle imprese private e pubbliche, in particolare servizi di supporto tecnico-amministrativo in ambito socio-sanitario
  • catering e refezione
  • vending (gestione di diversi punti di distribuzione automatica presenti sul territorio)

La Cooperativa Golfo Del Tigullio ospiterà gratuitamente nella sede di Via Jacopo Rocca il Progetto “Un Posto nel Mondo” promosso dal Villaggio del Ragazzo. La Direzione ha spiegato che condivide l’obiettivo della ricerca di una risposta ai bisogni occupazionali ed è certa che questa vicinanza contribuirà allo svilupparsi di sinergie utili al raggiungimento dei risultati auspicati.

SPORTELLO “UN POSTO NEL MONDO”

Lo Sportello un posto nel Mondo è un progetto nato dalla collaborazione con la Diocesi di Chiavari e in particolare con don Paolo Zanandreis. Un grazie anche all’associazione don Nando Negri O.n.l.u.s. che insieme alla Diocesi di Chiavari hanno creduto e sostenuto il progetto fin dalle origini.

Il progetto nasce sostanzialmente dall’idea di sostenere e favorire nuove strategie sia per l’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani sia per la riconversione di chi si trova nel bisogno di una ricollocazione.

Lo sportello prevede un impegno settimanale di 22 ore di cui 12 in front-office e 10 in back-office.

Durante la settimana le ore aperte al pubblico sono così distribuite:

  • il lunedì dalle ore 14:00 alle 18:00 presso la sede chiavarese prestata gratuitamente dalla Cooperativa
  • il mercoledì dalle ore 8:00 alle 12:00 e il giovedì dalle ore 14:00 alle 18:00 lo sportello apre nella sede presso il Centro San Salvatore – Villaggio del Ragazzo

Al servizio ci si accede per iscrizione attraverso due modalità:

  • telefonando allo 0185 375230
  • presentandosi al punto di accoglienza presso il Villaggio a San Salvatore

In una prima fase viene chiesto solamente il nominativo e il telefono dell’interessato per poi essere richiamati dagli operatori dello sportello fissando un appuntamento. A quel punto inizia il percorso che prevede tre o più incontri a seconda dell’esigenza della persona.

In questi primi 8 mesi di attività sono stati raggiunti numeri di tutto riguardo:

  • 180 iscritti con cui sono stati fatti circa 280 colloqui
  • si sono attivate relazioni e contatti con 162 aziende

Alcuni numeri anche per quanto riguarda gli esiti occupazionali seppure questo periodo è quantomeno complicato in termini di mercato del lavoro:

  • 20 persone hanno trovato nel loro percorso una risposta positiva
    • 12 tirocini attivati con buone prospettive future per una eventuale stabilizzazione del posto di lavoro
    • 3 contratti direttamente a tempo determinato
    • 3 contratti direttamente di apprendistato professionalizzante
    • 2 rientri in formazione per adulti nei corsi per diplomati (per uno si stanno attendendo buone notizie)
  • 3 persone hanno rifiutato proposte valide e apparentemente adatte al loro profilo
  • in 9 casi, purtroppo, il colloquio che si è riusciti a procurare, per vari motivi non è andato a buon fine

Nel mese di agosto 2018 lo sportello resterà chiuso e rientrerà in funzione a settembre dopo la pausa estiva.